PILL ZERO


Oggi ti regalo questa pillola:

“Non importa quanto sei debole, ma come usi la tua debolezza”


L'ho trovata appuntata in vecchi fogli. Vorrei ti aiutasse a pensare. Regalati 5 minuti, a me non dai niente e manco mi interessa.

Però ho una cosa da dirti.


Le debolezze sono necessarie. Qualsiasi esse siano e qualsiasi sia la loro causa.

Tutti soffriamo o abbiamo sofferto.

E’ necessario stare a poltrire nel letto con gli occhi pieni di lacrime, ma mai standoci dentro troppo a lungo.

Le debolezze vanno accettate con sincerità e vissute appieno.

Bisognerebbe viverle non pensando a “come sarebbe andata se…” ma pensando al “come posso fare per…”.

Così vivi nella tua debolezza e parallelamente pensi alla soluzione.

Impari, cresci, stai meglio tu, stanno meglio gli altri.

Questo è un meccanismo da imparare.


Pillola nella pillola: “Capire dove sta la forza nella debolezza”


Oggi ho voglia di regalarti questo post.

Ho voglia di dirti che nonostante il periodo bello, sono stati giorni un po’ deboli e mi è servito scrivere per ricordarmi da dove vengo.

Quindi ne ho estrapolata una pillola per te perchè credo possa servirti.


Sta girando troppa debolezza in giro e non si affronta puntando il dito, vivendola troppo a lungo o facendo del vittimismo.

Non è questo che dobbiamo portare nel nostro futuro.

Le debolezze si possono superare e insegnano tanto, anche se può sembrare difficile e straziante.

E’ questo che dobbiamo portare nel futuro.


Brindo al tuo coraggio (Con del buon vino ovviamente)

Questo è il mio affettuoso regalo.

Buon Natale.

Post recenti

Mostra tutti